cheap cialis online
  • Français
  • English
  • German
  • Spanish
  • Italian
Menu principal
Pagina iniziale
La Caravane de la Mémoire
Boutique
Savoir-faire
Coup de coeur pour La Prée
Olivier Greif
Etienne-Jules Marey
Maurice Emmanuel
Musique et cerveau
La Mélodie d'Alzheimer
Les RDV d'hier
Notre Histoire, à Massy
Une vie, une passion
Selfworld
Stages
Stages
Liens
Contact
informations in chinese
ABB Reportages Informations in chinese

Etienne-Jules Marey e Maurice Emmanuel

Amici e complici per una nuova sensibilità per la Musica, l'Arte e il Mondo

 

Può sembrare sorprendente che MauriceI Emmanuel (1862-1938) sia debitore a Étienne Jules Marey (1830-1904) di una carriera di storia della musica al Conservatorio nazionale di Parigi, eppure...

Le prime parole della tesi di Maurice Emmanuel, sostenuta nel 1896 alla Sorbonne, esprimono i suoi sentimenti di riconoscenza per Marey: « Senza il soccorso del Sig. Dr Marey, membro dell'Istituto [...], non avrei potuto stampare parte delle immagini antiche che sono alla base della mia ricerca [...]. Il Dr Marey ha infatti messo a mia disposizione i suoi ammirevoli apparecchi, ed è alla sua benevolenza che io devo la serie di immagini sulle quasi posa la maggior parte delle mie interpretazioni ».

Dopo gli studi classici al Collegio Monge di Beaune, Maurice Emmanuel, si diploma in scienze e in lettere, oltre che al Conservatorio di musica di Parigi (1880). A partire dal 1882, segue dei corsi di composizione musicale con Léo Delibes che lo scoraggia nel continuare per questa strada e gli chiede di rinunciare a presentare la candidatura al Premio di Roma: « Mio caro ragazzo, con la musica che scrivete, potreste anche restarvene a casa!».

Al termine del concorso al Conservatorio, il 22 giugno 1889 scrive ai suoi genitori: «Esco dal concorso cotto, ricotto, stracotto, fisicamente e moralmente [...] Lo vedo ben chiaro: non mi resta che percorrere il mio cammino letteralmente. E se Dio mi presta una strada, in qualche anno la musica mi ricompenserà dei sacrifici che oggi sono obbligato a fare». Parallelamente ai suoi studi musicali, si impegna in studi classici di filologia e storia dell'arte all' École du Louvre et alla Sorbona; ottiene la sua laurea in lettere nel 1887.

Maurice Emmanuel sostiene la sua tesi in lettere - intitolata L'orchestique grecque d'après les documents figurés - alla Sorbona nel 1896. Vi avrà lavorato per 9 anni. Sarà solo nell'autunno 1892 che si decide a prendere contatti con Marey, con l'intermediazione di Louis Havet (1849-1925), membro dell'Istituto ed eminente latinista.

Marey si trova a Napoli. Ma, nel dicembre 1892, Maurice Emmanuel non può contenere la sua gioia; la sera stessa, egli scrive a sua madre: «Il sig. Marey mi ha scritto una lettera affascinante nella quale mi chiama caro Signore e caro compatriota... ». Poi, il 21 dicembre 1892, annuncia ai suoi genitori: «Farò le mie fotografie in maggio o in giugno. Questo non ritarderà per nulla il mio lavoro in quanto vedrò il ballerino quanto prima». Così, grazie a Marey, la discussione della tesi di Maurice Emmanuel fu brillantemente illustrata da "un film" che mostrava l'analisi e la sintesi dei movimenti degli antichi danzatori greci paragonati ai ballerini classici dell'Opéra.

Maurice Emmanuel che, come Marey, ha seguito i suoi studi secondari al Collegio Monge (diretto dagli Oratoriani) e nonostante più di una generazione lo separi da lui, è stato soggetto agli stessi metodi esigenti di lavoro. Marey e Emmanuel, l'uno come l'altro, rivendicano un progresso umano fondato sulla scienza. Marey prova due volte senza successo di fargli ottenere dei corsi di storia della musica al Collège de France. Nel 1904, Marey interviene ancora per fargli avere una cattedra in un liceo femminile parigino; vi resterà fino al 1909, anno nel quale succede a Louis-Albert-Ducoudray (1840-1910) come professore di storia della musica al Conservatorio nazionale di Parigi.  

  

Josette UEBERSCHLAG
CIMEOS - Università di Borgogna

  


Fonti:

CALLAIS François, Maurice EMMANUEL et le pays beaunois, Brochure Saônora, Centre culturel de Mâcon, à l'occasion du cinquantième anniversaire de la mort du compositeur (1988).

CORBIER Christophe, Maurice EMMANUEL, coll. horizons, Paris, Bleu nuit éditeur (2007)
Lettres de Maurice EMMANUEL à ses parents, archives privées de Anne EICHNER-EMMANUEL
Maurice EMMANUEL et son temps (1862-1938). Lettres inédites, introduction et notes de Franck EMMANUEL dans revue internationale de musique française, n°11, juin 1983.

Sito internet dell'associazione AMIS DE MAURICE EMMANUEL. 

 
< Prec.   Pros. >